martedì 9 aprile 2019

una sensazionale Play Modena 2019!


 Anche quest'anno ci lasciamo dietro le spalle l'intenso weekend di Play! due giorni intensi nei quali ho avuto occasione di confrontarmi con tante persone, rafforzare legami, e provare tanti giochi!

Per iniziare voglio ringraziare Simarillon, che da anni recensisce giochi nella rubrica nonsolograndi sul blog giochi sul nostro tavolo. Abbiamo passato due mezze giornate a braccetto tra i tavoli provando tanti giochi da recensire sui nostri rispettivi blog e scambiandoci tantissimi pareri sui giochi e sul mondo dei giochi per bambini. Potete leggere il suo reportage qui.


Play 2019 è stata la miglior Play di sempre. La riorganizzazione degli spazi ha portato ad un aumento di tavoli ed alla possibilità di trovare quasi sempre un posto dove poter giocare portando i giocatori a muoversi tra i due padiglioni principali. Ma credo che l'idea di avere un padiglione esclusivamente dedicato alla categoria kids abbia facilitato anche le famiglie con bimbi nel trovare una dimensione nella quale giocare. Sarebbe bello che in futuro tutte le case avessero alcuni tavoli e dimostratori con i giochi per bambini nella sezione kids.


Un ringraziamento particolare anche a tutti i volontari delle associazioni ludiche che hanno curato le ludoteche e gli spazi comuni messi a disposizione dall'organizzazione. Grazie hai volontari di, Tana dei Goblin, Club TreEmme ed Area Games per l'entusiasmo ed il tempo che hanno dedicato nel promuovere il mondo del gioco da tavola. Noi tutti sognamo il giorno in cui stare in ogni casa ci sia una piccola ludoteca e ci sia un momento nel quale stare seduti attorno ad un gioco da tavola.
La giornata di sabato è iniziata con la tavola rotonda del gruppo facebook di didattica ludica. Entro fine settimana dovrei riuscire a mettere sul mio canale youtube il video della tavola rotonda in modo che sia disponibile a tutti. Il gruppo sta iniziando a riflettere sul ruolo del educatore/insegnante ludico e su come condividere risorse e progetti per portare l'esperienza del gioco da tavolo come strumento educativo nelle scuole, biblioteche e negli altri ambiti educativi.

Subito dopo ho avuto il piacere di seguire l'inizio dei lavori del gruppo per il contrasto dell'azzardopatia. Un fenomeno che lentamente sta entrando nel tessuto sociale. Oltre il 25% delle persone gioca d'azzardo almeno una volta l'anno e circa il 3% ha un problema serio con il gioco. Ma i numeri diventano ancora più allarmanti quando si vede che la problematica è diffusa con la stessa percentuale anche tra i ragazzi tra i 14 ed i 17 anni. Occorre iniziare a pensare non soltanto ad assistere gli azzardo-dipendenti ma anche come arginare e controllare il problema. Personalmente credo che la prevenzione debba partire con progetti anche per bambini della scuola materna. Ma non per fagli "capire" il gioco d'azzardo ma per aiutarli a confrontarsi con il concetto di sconfitta che spesso non viene affrontato e digerito nell'età prescolare e che alcuni psicologi è convinto porti ad aumentare la propensione a rischio.


Ma è ora di raccontarvi che cosa abbiamo provato. E parto dal gioco che maggiormente avevo atteso per questo evento ovvero Magic Maze Kids portato in Italia da 3EmmeGames.
Il gioco è estremamente interessante e sembra essere adatto sia per bambini di 5-6 anni che per quelli più grandiccelli. Noi ci siamo divertiti tantissimo a giocarlo. Come nel gioco originale ci troviamo davanti ad un gioco cooperativo dove ogni giocatore ha il potere di muovere tutte le pedine sul tabellone in una sola direzione. Lo scopo è quello di raccogliere gli ingredienti per fare una pozione magica!



 

Allo stand della Erickson abbiamo provato TacToo è un narrativo molto semplice pensato per essere giocato dai genitori con i propri ragazzi di 5-6 anni... o da soli quando imparano a leggere. Un narratore legge una carta fiaba... ma questa fiaba ha degli elementi strani che i giocatori devono trovare nel loro sacchetto l'oggetto letto... il più veloce conquista dei punti!


Allo stand XV Games ho potuto provare il gioco astratto Wizard's Garden un interessantissimo gioco astratto confezionato in un elegante sacchetto. A turni alterni i giocatori dovranno posizionare una pedina sul tavoliere/sacchetto. Potranno scegliere su quale colore posizionarla e flippare tutte le pedine adiacenti. Se al termine di un piazzamento 4 pedine si trovano in fila, vengono eliminate dal gioco e il giocatore conquista un punto. Il gioco sembra di una semplicità disarmante ma vi assicuro che c'è bisogno di un estrema concentrazione e pianificazione! Promosso!!!



Allo stand di Mancalamaro ho avuto la gioia di vedere il ritorno della linea di giochi di logica della Smart Games. Sono stati tra i primi giochi che ho recensito su questo blog. Adatti a partire dai 3-5 anni i giochi della Smart Games sono molto interessanti e permettono di sviluppare pianificazione e flessibilità mentale!


Ho avuto occasione anche di provare un gioco di "inseguimento" ovvero 'l'isola del tesoro". Un gruppo di pirati sta cercado di trovare il tesoro sepolto da Long John Silver. Il gioco è adatto a ragazzi delle medie con un po di esperienza di gioco alle spalle. Ed è particolarmente interessante per giocatori occasionali ma anche per i giocatori assidui. Giocando ci si trova immersi in 45 minuti di tensione con una grafica eccezzionale. Unica pecca è la difficoltà di vedere alcune linee tracciate con i pennarelli sul tabellone di gioco. Ma questo non inficia minimantente la giocabilità!

 

Allo stand dal Tenda ho potuto provare Connect5 di Back2Brain. Anche in questo caso ci troviamo davanti ad un gioco astratto ma con una forte componente family che mette a confronto tra 2 e 5 giocatori nel riuscire a creare una connessione di 5 pedine.
Regole essenziali ed un gamplay estremamente pulito lo rendono un ottimo introduttivo al mondo dei giochi da tavoli per chi viene dal mondo dei giochi astratti tradizionali.
Durante la partita bisognerà prestare molta attenziore a non concedere la vittoria ad un altro giocatore ma anche a cercare di totalizzare più punti possibile.

Allo stand Red Glove abbiamo ritrovato la nuova linea di giochi di Logica per bambini e ragazzi delle elementari e delle medie. I titoli sono molto interessanti e spero di avere occasione di potervene parlare nei prossimi mesi!
Ma la casa toscana ha anche portato sui tavoli italiani Doodles, un divertentissimo party game nel quale dobbiamo riuscire a far indovinare un termine attraverso i disegni. No no... non è pictionary... su ogni carta abbiamo tre diverse parole che rappresentano lo stesso concetto con una leggera sfumatura. Farlo indovinare non sarà semplice!
Non ho invece avuto occasione di provare Tortuga Gourmet di Alessandro Dentis. Ma mi rifarò quanto prima!


Tra i tavoli ho anche avuto occasione di provare un gioco francese non ancora localizzato: Monster Box. Ciascun giocatore dovrà realizzare un pianeta abitato da mostri ed alieni. Ogni tessera piazzata sul tabellone permette di fare punti in conbinazione con le altre tessere e con il nostro compagno di squadra. Arriverà questo gioco sui nostri tavoli?


Allo stand Giochi Uniti ho potuto vedere velocemente Fantascatti Express mentre allo stand Simba Toys Italy ho visto la nuova edizione di FantaBlitz e FantaBlitz Junior!

Allo stand Chicco ho avuto occasione di vedere le versioni definitive dei giochi travel che si preannunciano come degli ottimi giochi da portarsi dietro durante le vacanze estive se avete bambini tra i 3 ed i 7 anni. Allo Stand Haba ho avuto occasione di fare una bella chiaccherata con i responsabili e scoprire che a breve ci saranno interessanti novità che favoriranno la presenza di questi fantastici giochi in Italia. Mentre sono riuscito a vedere solo in extremis lo stand della Ravensburger che finalmente ha scelto di portare in italia la sua linea di giochi da tavolo e di logica!

Conclusioni

Questa Play 2019 è stata estremamente interessante con tanto tempo dedicato al gioco e tanto alle amicizie! Mi ha molto colpito la grande presenza di giochi astratti e di logica in questa Play 2019. 

Un saluto speciale va a Miss Meaple che mi ha regalato una copia di Spindarella per mia figlia dopo che l'avevo persa ad un evento che avevo organizzato con bimbi!

Ora vi lascio una carrellata di foto qui sotto

  

 






 














Nessun commento:

Posta un commento