mercoledì 11 dicembre 2019

Gioco e Didattica: usare il gioco come potenziamente cognitivo

Questa sera, Mercoledi 11 Dicembre, si conclude la serie di incontri "Biblioteca in Gioco" organizzati dalla Biblioteca Comunale di Busto Arsizio.
A tenere questo incontro divulgativo sarannoda Oscar Suriano, Ludologo Sestese e Matteo Sassi (ovvero io), game trainer Erickson e blogger specializzato in giochi da tavolo Legnanese.

Alle ore 21, in Sala Monaco, parleremo di "Gioco e Didattica: usare il gioco come potenziamente cognitivo" spiegando come i giochi da tavola possano diventare uno strumento didattico alla portata di insegnanti, educatori ed anche in famiglia.


Si conclude quindi una serie di incontri che hanno visto protagonista la Biblioteca di Busto Arsizio nella divulgazione del gioco come strumento educativo.

Luca Borsa, Game Designer Bustocco, e Sara Evangelista, pedagogista Tradatese hanno parlato ad una platea di oltre 20 genitori ed insegnati sul tema del gioco come ponte di relazione tra generazioni diverse.

Il 21 Novembre Roberto Vicario, Giornalista Bustocco specializzato in giochi da tavolo e videogames, e Sara Evangelista hanno parlato dell'uso consapevole dei videogiochi. Durante l'incontro è stata più volte sottolineata l'importanza di rispettare le fasi della crescita del bambino spiegando nel dettaglio il valore della classificazione PEGI riportata su tutti i videogames e suggerendo di giocare assieme ai propri ragazzi sia per condividere un importante momento sia per supervisionare i contenuti dei videogiochi.

lunedì 9 dicembre 2019

Jetpack Joyride - pronti, partenza... VIA!!

Già durante il Cartoomics 2019 avevo avuto occasione di provare in anteprima Jetpack Joyride un gioco da tavola che riprende il mitico videogames del 2011.
Il gioco da tavola riesce a ben riprodurre le sensazioni del videogioco con una sfida nella quale dovremo posizionare il più rapidamente possibile i pentamini, evitando bombe e scariche elettriche e cercando di realizzare quanti più obiettivi possibile

Da qualche settimana ho iniziato a girare una serie di video tutorial seguiti da un gameplay completo! Ho scelto questa forma per fornirvi una spiegazione dettagliata del gioco e vedere come funziona direttamente!

Dopo il video potete continuare con la lettura della recensione ;)

Età consigliate 

Jetpack Joyride è un gioco adatto a partire dagli 8 anni. Per giocare è necessaria una buona abilità manuale e può essere frustrante per bambini con una motilità fine ridotta. Il gioco ben si presta per essere giocato anche da ragazzi delle medie e dei primi anni della scuola superiore soprattuto in ottica di essere giocato contro propri coetanei.

Aspetti educativi

Il gioco aiuta i ragazzi a sviluppare flessibilità mentale e pianificazione all'interno di una serie di sfide da giocare in tempo reale. Questo elemento mette notevolmente in crisi le capacità dei bambini che devono riuscire a posizionare le tessere sulla propria plancia in sequenza sia cercando di evitare laser e razzi sia provando a raccogliere le monete presenti sul tracciato, sia realizzando quanti più obiettivi possibile.
Partita dopo partita noterete che i ragazzi impareranno ad ottimizzare le scelte ed acquisteranno sempre una maggiore velocità diventando sempre più difficili da battere.
Il titolo ha un fortissimo richiamo al mondo dei videogiochi e può essere una buona scelta per introdurre ragazzi appassionati di videogames all'interno del mondo del gioco da tavola.

Consigli per i genitori.

Se quando giocate con i vostri figli notate di essere estremamente più rapidi nel posizionare le tessere sul tracciato, provate ad aggiungervi una difficoltà in modo da rallentare un pochino.


Autore Michał Gołębiowski   
Editore/Distributore    3Emme Games
Numero di giocatori 1-4
Durata 15-20 minuti
Età 8+
Prezzo 20€



lunedì 4 novembre 2019

Chakra e le regole dell'armonia ludica (3 Emme Games)

Questa settimana inizia un nuovo esperimento dove vi intratterrà con una serie di video tutorial di giochi da tavola ed il loro gameplay.
E' un piccolo esperimento per vedere se questo format può funzionare. Non saranno video tecnici ma ho deciso di provare a registrare le spiegazioni che faccio prima di giocare e semplicemente postarle.
Alla spiegazione è seguito anche un gameplay completo.

Vi lascio quindi al mio primo video con Chakra, di cui vi farò a breve la recensione qui!



Autore Luka Krleza   
Editore/Distributore    3 Emme Games
Numero di giocatori 2-4
Durata 20-30 minuti
Età 8+
Prezzo 25€

lunedì 28 ottobre 2019

Giochi STEM per le Superiori

Continuiamo a parlare di STEM games concentrandoci sui ragazzi delle superiori. Come nei precedenti articoli troverete una una carrellata di giochi che aiutano a sviluppare competenze STEM. I ragazzi delle superiori sono in grado ormai di giocare a qualsiasi gioco da tavola e proporre un gioco STEM spesso può significare proporre giochi lunghi complessi con ambientazioni scientifiche o fantascientifiche.
Se avete bisogno di giochi più semplici potete proporre controllare tra quelli che ho presentato per i bambini delle elementari e delle medie a questo link


Ed ora Partiamo!

Come vi annunciavo, siamo arrivati a ragazzi che hanno potenzialmente le competenze per giocare a qualsiasi gioco da tavola. Ho lavorato per anni con adolescenti come educatore parrocchiale e credo che la difficoltà maggiore possa essere quella di riuscire a superare un possibile svogliatezza iniziale. Gli adolescenti hanno bisogno di confrontarsi, dialogare, mettersi e mettervi in discussione. Avete tantissime opportunità per riuscire a catturare la loro attenzione attraverso i giochi da tavola ma quando si parla di STEM siete in una posizione difficile. I giochi hanno tematiche scientifiche e fantascientifiche che molti adolescenti non vedono come attraenti. E' importante riuscire a creare da subito un interesse legato ad aspetti di confronto tra di loro. I giochi cooperativi, possono essere un ottimo tramite. Oppure dei giochi a squadre.

Alle superiori il tempo rispetto al programma diventa estremamente poco ed inserire un'attività di gioco STEM è molto difficile. Ma potete pensare ad usare questi titoli durante gli scioperi, o per attività extra-scolastiche, magari con un associazione ludica.

Vi ricordo sempre che giocare non deve essere una lezione, ma un semplice rimando. Il potere di questa esperienza stà nel farli appassionare e fargli vivere determinate esperienze nelle quali LORO saranno i protagonisti. Questo permetterà ai ragazzi di interiorizzare competenze e conoscenze e creare link duraturi tra quello che hanno studiato e quello che stanno giocando,

Se siete pronti a scoprire quali giochi ho messo nella lista continuate a leggere qui sotto!

Giochi STEM per le Medie

Continuiamo a parlare di STEM games concentrandoci sui ragazzi delle medie. Nell'articolo vi proporrò una carrellata di giochi per i ragazzi delle medie scelti principalmente in base alle competenze necessarie per giocare e non forzatamente collegati con le esigenze del rispetto del programma ministeriale.

Se siete interessati ad altre fasce d'età potete trovare informazioni per elementari, medie e superiori a questo link

I giochi giochi da tavolo STEM permettono di sviluppare competenze in ambito Scientifico, Tecnologico, Ingegneristico e Matematico.

Ed ora Partiamo!

I ragazzi delle medie sono tipicamente arrivati ad avere tutte le competenze necessarie per affrontare qualsiasi gioco da tavola. Tuttavia il livello di concentrazione non ha ancora raggiunto l'apice ed iniziano i primi scombussolamenti ormonali. Preferiamo quindi giochi snelli e brevi a quelli più complessi se i ragazzi non sono abituati a giocare attorno ad un tavolo. Anche magari pescandoli tra quelli suggeriti per i ragazzi degli ultimi anni della scuola elementare.

I giochi STEM proposti andranno tipicamente a potenziare le loro competenze logico-matematiche. Ma non mancherà una forte componente di ambientazione STEM che in questo caso servirà a rafforzare alcune conoscenze che dovrebbero affrontare nel corso dei tre anni delle medie.

Il ragazzo vedrà l'attività ludica come un elemento di rilassamento rispetto alle tradizionali lezioni. Purtroppo l'orario delle medie prevede intervalli estremamente corti e quindi potete pensare di organizzare una di queste attività a quadrimestre o come attività di approfondimento in un doposcuola, magari gestito da un professore, un ludologo o una associazione.

Con i ragazzi delle medie non abbiamo bisogno di celare il fine delle attività ma evitiamo comunque di trasformare un momento ludico in un momento didattico. Il giocare non deve essere una lezione, ma un semplice rimando. L'attività si trasformerà in un momento esperienziale dove i ragazzi  interiorizzeranno e creeranno dei link duraturi tra quello che hanno studiato e quello che stanno giocando,


Se siete pronti a scoprire quali giochi ho messo nella lista continuate a leggere qui sotto!

domenica 27 ottobre 2019

Giochi STEM, quando giocare diventa un modo per potenziare


Dallo scorso maggio ho iniziato a fare alcuni incontri per far stimolare la discussione tra insegnanti educatori, psicologi, pedagogisti sull'uso del gioco da tavola come strumento educativo e didattico.
Il gioco da tavola risulta essere uno strumento estremamente potente e flessibile da usare per sviluppare competenze e rafforzare conoscenze.

Durante l'estate Luca Bonora, giornalista specializzato in giochi da tavolo, giurato del "gioco dell'anno" mi ha chiesto se potevo suggerirgli dei giochi "STEM" ovvero che aiutano a sviluppare e rafforzare le competenze Scientifiche, Tecnologiche, Ingegneristiche e Matematiche. Ho trovato questa richiesta estremamente stimolante e penso che ben si avvicini al lavoro che sto cercando di fare nell'ambito della didattica ludica. Inoltre con un PhD in Fisica non potevo non raccogliere questa sfida!

Ho pensato quindi di raccogliere in alcuni post i miei suggerimenti divisi per fasce d'eta.
Questa guida non pretende di essere esaustiva, ma vuole essere un modo per stimolare Insegnanti e Genitore con un interesse nelle materie scientifiche.

Attenzione, nella scelta dell'inserimento di un gioco in una fascia d'età mi sono preoccupato principalmente di valutare l'aspetto delle competenze necessarie per giocare al gioco. Non avendo chiaro il percorso di scienze e tecnologie dei diversi livelli di istruzione ho preferito non tenere conto di questa informazione. Quindi se cercate un gioco per lavorare su una determinata conoscenza provate a guardare anche i post delle età inferiori.

Giochi STEM per la 3°-5° Elementare

Ritorniamo a parlare di STEM games, ovvero di quei giochi  da tavolo che permettono di sviluppare competenze in ambito Scientifico, Tecnologico, Ingegneristico e Matematico.
.
In questo pezzo affronteremo il tema dei primi pensando alle competenze del 3zo, 4to e 5to anno della scuola elementare. I giochi sono stati scelti principalmente in base alle competenze e non sono collegati con il programma dei diversi anni.

Se siete interessati ad altre fasce d'età potete trovare informazioni per elementari, medie e superiori a questo link

Ed ora Partiamo!

Il terzo anno della scuola elementare è un momento di svolta nella crescita cognitiva del bambino. Inizia ad insinuarsi il pensiero strategico e quindi le funzioni esecutive di pianificazione e flessibilità mentale iniziano a diventare predominanti all'interno del giochi. Inoltre nel corso del 3zo anno i bambini affrontano le tabelline ed avere strumenti che permettono di sostenerli implicitamente nel calcolo mentale siano esse semplicemente somme e sottrazioni che moltiplicazioni è uno dei parametri che ho tenuto maggiormente in considerazione nella scelta dei titoli.

Ma i giochi rientrano nella categoria STEM anche semplicemente se possono essere usati come pretesto per incuriosire i bambini su alcune tematiche come la natura, la chimica, l'architettura, l'agricoltura, ecc.
E' importante sempre che il bambino percepisca l'aspetto ludico come elemento centrale di una attività di didattica ludica STEM. Ma è altrettanto fondamentale che durante la presentazione del gioco ci sia un chiaro rimando alla tematica di fondo STEM che stiamo sviluppando. Non deve essere una lezione, ma un semplice rimando perché sarà attraverso l'esperienza che i bambini interiorizzeranno e creeranno dei link durato con le competenze e le conoscenze che proponiamo,

Rispetto ai bambini dei primi anni della scuola elementare, ci troviamo di fronte ad una maggiore capacità di attenzione e quindi i giochi iniziano ad essere maggiormente strutturati. Tuttavia se notate che difficoltà di questo tipo vi consiglio di valutare anche giochi per i bambini di 1ma e 2da. Fare esperienza attraverso il gioco ci permette facilmente di potenziare le competenze o stimolare i ragazzi.

Se siete pronti a scoprire quali giochi ho messo nella lista continuate a leggere qui sotto!