mercoledì 31 marzo 2021

Under The Sea

E' la prima volta che condivido uno dei miei progetti come "game designer" e quindi sono molto emozionato!

Da parecchio tempo io e Dario Massarenti (autore di Momiji) stiamo lavorando ad un Dungeon Crawler per bambini ambientato sotto la superficie del mare! Siamo molto soddisfatti del gioco ma abbiamo una mano dalla "folla" per capire se la meccanica di movimento che ci siamo inventati è comprensibile da un bambino!


Abbiamo pensato di fare un mini Print&Play, ovvero un gioco che potete tranquillamente scaricare e stampare nel quale vi facciamo provare quella meccanica di gioco! Potete scaricare il file di stampa da questo link: Under The Sea - Print & Play

Nel gioco ciascuno di voi avrà una scheda sulla quale dovrà spostarsi per raggiungere gli obiettivi di gioco utilizzando i movimenti disponibili! Un'esplorazione della barriera corallina per farci stare un pò in acqua in questa pasqua zona rossa!

Quando avrete giocato vi chiediamo di ricordarvi di compilare il form per aiutarci a capire se avete incontrato difficoltà nel giocare questo gioco questionario "under the sea"




sabato 23 gennaio 2021

Fiabe di Stoffa - Tutorial & Gameplay #17

Fiabe di Stoffa è un gioco da tavola stupendo! Da un lato assomiglia tantissimo ad un LibroGame, un'avventura a bivi dove la storia si evolve a seconda delle nostre scelte! Dall'altra pare è un ottimo Dungeon Crawler, ovvero un gioco nel quale si esplora una mappa, si incontrano mostri e trovano tesori. Un po come era stato HeroQuest  negli anni 80!

Le regole sono molto semplici e credo che sia il miglior gioco introduttivo per i Dungeon Crawler, una sorta di santo graal, per tutti gli appassionati di Giochi di Ruolo, Libri Game ed ovviamente Dungeon Crawler. 

Educativamente è un gioco da tavola che permette a genitori e figli di giocare assieme senza dover continuare aguardare il regolamento concentrandosi quindi sull'esperienza di famiglia, sulla storia e sulle relazioni!

Meccaniche di Gioco

  • Dungeon Crawler
  • Gestione Dadi
  • Poteri Variabili
  • Esplorazione

Autore Jerry Hawthorne   
Editore/Distributore   Asmodee Italia
Numero di giocatori 1-4
Durata 40 minuti
Età 7+
Prezzo 60€


sabato 9 gennaio 2021

Mice & Mistics o Fiabe di Stoffa? Quale Dungeon Crawler scegliere


Credo che la ricerca di un dungeon crawler per bambini sia un pò come la ricerca del santo graal per tanti genitori appassionati di giochi da tavola. La voglia di far vivere ai propri figli, o meglio ri-vivere, le esperienze provate da bambino quando sul tavolo c’era a HeroQuest o D&D Scatola Rossa è enorme. Ma anche la voglia di far provare una forte esperienza narrativa immersiva è tra le principale motivazioni che portano genitori ed educatori a cercare questo genere di titoli. Nella mia esperienza ho provato tanti titoli sempre alla ricerca di questo santo Graal. Ma quelli che permettono di essere giocati con bambini a partire dai 7/8 anni non sono tanti.


Tra i più consigliati ci sono Fiabe di Stoffa e Mice and Mystics entrambi di Jerry Hawthorne pubblicati dalla Plaid Hat Games e distribuiti in Italia di Asmodee. I due titoli hanno ovviamente molte cose in comune. Entrambi hanno una forte componente narrativa (passiva) ovvero una storia che viene letta durante lo svolgersi del gioco, che narra le vicende dei protagonisti e che tiene attaccati bambini e ragazzi al tavolo da gioco.


Entrambi i giochi da tavola sono molto belli ma ci sono delle diversità da tenere in considerazione se si vuole giocare con dei bambini. Ho quindi deciso di fare un scheda di confronto per aiutare tutti i genitori nella scelta!


Mice & Mystics

Fiabe di Stoffa

Storia

4 personaggi si trasformano in topini per combattere e provare a sconfiggere la perfida strega Vanestra che ha ammaliato il re.

4 pupazzi si animano di notte per difendere il sonno di una bambina che è passata a dormire nel letto da grande!

Regolamento

è di media complessità, 18 pagine abbastanza fitte con diversi casi ed eccezioni. Non è facile ricordarsi cosa succede in ogni situazione ma è sicuramente molto meno complesso degli altri Dungeon Crawler presenti sul mercato

è abbastanza semplice, 16 pagine scritte molto ariose, si legge e capisce facilmente la struttura del gioco e del turno ed è abbastanza intuitivo.

Preparazione

La preparazione è di media complessità, Bisogna cercare le tiles e posizionare come richiesto dal capitolo. Tra un capitolo ed il successivo bisogna spendere i punti esperienza acquisiti. In genere dura 10-15 minuti.

E’ probabilmente la cosa migliore di questo gioco, la vera grande innovazione introdotta: semplicemente si apre la pagina sul Paragrafo richiesto e si inizia a leggere, si posizionano le miniature e si eseguono le istruzioni del Paragrafo. In media la preparazione è di 5 minuti.

Durata singola sessione

Giocare un intero capitolo occupa dai 60 ai 120 minuti. Il tempo vola mentre si gioca tra adulti, ma con bambini, specialmente se alla prima esperienza, il tempo è eccessivo.

Giocare un Paragrafo impiega dai 20 a 45 minuti. A seconda di come vanno i combattimenti. Un capitolo è composto da tanti paragrafi ma il vantaggio di poter Salvare la Partita alla fine di ogni paragrafo rende il gioco più adatto a chi è alle prime esperienze!

Personaggi

Ci sono 6 personaggi con differenti caratteristiche ed abilità. E’ possibile aumentare le abilità acquistando carte speciali. 
I bambini devono imparare a gestire la complessità dei personaggi e non è proprio semplice per chi è alle prime armi. 

Anche in questo caso ci sono 6 personaggi. Non ci sono caratteristiche ma ciascuno ha un abilità personale 3 abilità bonus.
I personaggi sono abbastanza semplici da gestire, anche se ho trovato le abilità personali non semplici da capire a 7 anni, Necessitano un po di esperienza per essere capite e giocate.

Azioni nel turno

I giocatori possono scegliere liberamente quale azione fare tra tutte quelle disponibili, come in un normale Dungeon Crawler.
Il bambino deve scegliere tra tante azioni disponibili a seconda della situazione! Questo rende il gioco non adatto a chi è nelle prime esperienze perché la quantità di scelte da fare è troppa. 

I giocatori possono scegliere le azioni tra quelle specifiche dei dadi estratti e quelle generiche. Anche in questo caso ci troviamo davanti a tante scelte da fare durante il proprio turno, il che rende il gioco non semplice quando potrebbe essere.

Rigiocabilità

Sebbene ogni scenario sia ri-giocabile più volte senza alcun problema, la componente narrativa riduce la percezione di rigiocabilità. Mi spiego, so già cosa succede e questo me lo rende meno interessante. Ma è dovuto a come i giocatori percepiscono il gioco e non al gioco stesso.
Detto questo per concludere il gioco servono dalle 20 alle 30 ore... 

Anche in questo caso, la sensazione è di una bassa rigiocabilità. Tuttavia il gioco è strutturato a mo’ di librogame e quindi si ha la percezione di poter rigiocare un paio di volte tutta la storia. 

Per concludere il gioco servono tra le 25 e le 35 ore di gioco

Fine Capitolo

La fine del capitolo non è sempre chiarissima. Soprattutto quando non si riesce a completare la missione. Cosa bisogna fare, l’arco narrativo va avanti ma bisogna ripetere il capitolo o si continua con il prossimo?
Questo genera confusione al tavolo.

Quando non si riesce a completare un paragrafo la situazione è chiara perché la storia ti manda da una parte o dall’altra.
Se invece durante il capitolo, la bambina si sveglia, allora lo scenario va avanti ma con esiti negativi. 

Non si ripete mai un’avventura ed i giocatori sanno sempre come comportarsi

Gestione dei Nemici

I nemici vengono evocati nel momento in cui la ruota del formaggio si completa. Credo che sia la cosa più innovativa introdotta da questo gioco e che rende ogni partita imprevedibile. 

Le carte dei personaggi e dei mostri vengono posizionate sulla colonna dell’iniziativa ed agiscono in sequenza in maniera semplice. Alcuni mostri “scalano” la colonna dell’iniziativa.
Il metodo è semplice e funzionale. 

Anche in questo caso i nemici vengono evocati in maniera casuale a seconda dell’estrazione dei dadi neri dal sacchetto dei dadi.

I mostri fanno un unico turno di combattimento tutti assieme alla fine del turno in cui si sono raggiunti i 4 o 5 dadi neri estratti.

Questo rende la gestione dei nemici più semplice per i bambini e non meno interessante.

Combattimenti

Usa dadi Custom con 4 simboli e 1 numero, I nemici tirano anche loro i dadi.
Il sistema è semplice ed intuitivo ma anche se non è immediato per chi è alle prime armi. Tuttavia è adatto anche per bambini più piccoli.

I dadi rossi possono essere usati per gli attacchi in mischia, I dadi verdi per quelli a distanza, si possono usare i dadi viola (jolly) al loro posto, ma senza poter usare il bonus delle armi.

Se si supera la difesa dell’avversario scritta sulla sua carta si fa una ferita. Altrimenti nulla.
Sistema semplice ed immediato. Adatto anche a bambini più piccoli

Qualcosa in più

Ogni Tiles ha un sopra ed un sotto ed è possibile passare da un piano all’altro fippando la tessera quando i nemici sono stati sconfitti.
In questo modo i topini passano dalle stanze ai cunicoli e di nuovo alle stanze! Geniale!

la possibilità di fare prove di gruppo dove ogni giocatore può contribuire durante il suo turno. Sono prove ad accumulo quindi è solo una questione di tempo e tentativi per superarle. Creano un ottimo momento di gruppo.


Alla fine di ogni scenario c’è un piccolo momento di crescita personale con domande da rivolgere ai bambini per aiutarli ad interiorizzare l’esperienza di gioco!


Personalmente penso che Fiabe di Stoffa sia attualmente il miglior introduttivo al mondo dei Dungeon Crawler, il regolamento snello, l’ambientazione a cavallo tra Toy Story e Coraline è molto coinvolgente. Il setup e partite sono più brevi e quindi lo si può intavolare più facilmente con i bambini delle elementari, anche a partire dai 7/8 anni. L’aver introdotto un percorso di crescita personale è molto interessante. Il gioco è comunque lontano da poter essere giocato in autonomia prima dei 9/10 anni. 


Mice & Mystics rimane un titolo adatto a bambini (anche di 7/8 anni) che hanno un pò più di esperienza alle spalle nel mondo dei giochi da tavola e che riescono a stare al tavolo almeno 90 minuti. Personalmente lo suggerirei come titolo a partire dai 10-11 anni e non prima dei 12-13 per essere giocato in autonomia.


Entrambi i giochi sono pensati per essere giocati in famiglia in momenti Genitori-Figli.

Educativamente sono entrambi giochi molto validi perchè mettono il bambino davanti alla necessità di pianificare le azioni ed adattarsi ai continui “colpi di scena” che scombinano i piani. Nelle partite iniziali sarete voi a dover gestire il grosso del gioco. Ma ricordatevi di far scegliere i bambini liberamente, anche al costo di perdere un capitolo. E’ solo tramite l’esperienza che imparano. E non sgridarli per le scelte sbagliate ma potete discutere a fine partita di cosa avreste fatto voi al loro posto. 

Andando avanti diventeranno sempre più autonomi sia nella gestione dei loro personaggi e dei mostri, che nelle scelte.
I giochi creano una gran bella atmosfera in famiglia per via della storia estremamente coinvolgenti. E questo è forse il pregio maggiore!


Andrea Ligabue, il ludologo, dice a proposito di questi due giochi: "Non trascurerei l’aspetto dello storytelling (non solo passivo dato che la trama evolve cin le azioni dei giocatori) che è un aspetto educativamente molto importante. Il saper ascoltare e seguire una narrazione è un qualcosa su cui investire e l’abitudine al sentire un racconto, senza necessariamente un supporto video, è una cosa da allenare ed educare"


Roberta Scotto, amministratrice del gruppo facebook Giochi da tavolo e di società per bambini, sottolinea invece: "Nel senso che, fatta breve, questi titoli agevolano sia la comprensione del testo lettoparlato, sia la sequenza logicotemporale degli avvenimenti. Il fornire scelte che il lettore/giocatore deve effettuare consolida la comprensione del testo e la successione degli avvenimenti salienti. Queste abilità si iniziano in prima primaria nelle materie di storia e di italiano, e proseguono almeno per tutta la seconda, proprio in preparazione allo studio. Chi direbbe mai che giocare aiuta a studiare! 😂"

 

E voi quale tra questi giochi preferite?!?

P.S.  Potete leggere una recensione completa di Mice and Mystics a questo link.
Un altro Dungeon Crawler semplice sempre da tenere in considerazione è Super Fantasy!

P.P.S. Emma ha ricevuto Fiabe di Stoffa per il suo 10mo compleanno e vuole continuamente giocarlo ed andare avanti nella storia. Durante il LockDown abbiamo iniziato a giocare a Mice & Mystics e le era piaciuto molto ma ad un certo punto a smesso di chiedere di metterlo sul tavolo. Penso che lo riprenderemo quando avremo finito Fiabe di Stoffa.





Autore Jerry Hawthorne 
Editore/Distributore   Asmodee Italia
Numero di giocatori 1-4
Durata 60-150 minuti
Età 7-99
Prezzo 75€


AutoreJerry Hawthorne   
Editore/Distributore  Asmodee Italia
Numero di giocatori1-4
Durata40 minuti
Età7-99
Prezzo70€

Link e Download

Regolamento Mice and Mystics

Regolamento Fiabe di Stoffa





 


lunedì 28 dicembre 2020

I 10 migliori giochi per bambini del 2020

Il 2020 è stato un anno sicuramente diverso, c'è stata meno occasione di provare le novità appena uscite ma più occasione di giocare in casa e famiglia.

Ho scelto quindi di fare una selezione dei giochi per bambini con tutto quello che ho provato per la prima volta nel 2020, che siano novità o giochi vecchi di qualche anno!
Non è sicuramente una lista esaustiva e avrò sicuramente escluso qualche titolo molto interessante. Ma credo che molti siano dei titoli passati in sordina negli ultimi anni e che invece dovrebbero essere presi in considerazione quando si vuole giocare con bambini e ragazzi della materna e delle elementari!

Ringrazio la ludoteca di GiocAosta nella quale ho provato il 75% di questi titoli, ovviamente prima di farli giocare e decine di famiglie e bambini!

Materna (4-7 Anni)

5° - Cenerentola (Red Glove)

E' stata una piacevole scoperta, Cenerentola è un mermory con una marcia in più. Dobbiamo riuscire a trovare gli elementi prima che scocchi la mezzanotte!
E' sicuramente una valida e semplice alternativa ai memory da regalare ai 4enni!

4° - Fantablitz Junior (Simba Italia)

Provato qualche settimana fa! E' sicuramente il gioco adatto per introdurre Fantablitz ad un bambino di 4 anni. 
Innanzitutto è più semplice da spiegare della versione normale, ma non è più semplice da giocare! 
E se pensate di risparmiare prendendo l'edizione standard per un bambino della materna devo dirvi che vi sbagliate! Con Fantablitz Junior giochere ad armi pare con il bambino! E questo vale il prezzo della scatola!
3° - Lumache da Corsa (Haba)

E' un gioco geniale. Si lanciano due dadi e si muove 1 lumaca di un colore su di un simbolo dell'altro colore. Sembra banale... ma vince chi riesce a far piazzare meglio sul podio 3 lumache su 6! E questo rende la gara sempre emozionante!

Se vi interessa guardate il mio tutorial!
2° - Top That! (Oliphante)

Il cappello del mago può celare tante cose al suo interno. In questo gioco dovremo essere i più rapidi a ricostruire la sequenza di oggetti stando attenti a quali sono nascosti e quali sono visibili!

Un mix ben riuscito tra Bicchieri Sprint e Bunny Boo!

Adatto a partire dai 6 anni!
1° - Fishing Days (Oliphante)

Per me il gioco più geniale che ho provato quest'anno! 
Ricordate quel gioco che avevamo da piccoli nel quale dovevamo catturare dei pesciolini con un esca calamitata?!? 

Beh oggi dovremo riuscire a catturare dei meeple di legno con un "esca" circolare e portarli fuori dallo stagno! 
Semplicemente Bellissimo! A partire dai 5 anni!

Elementari (8-10 Anni)
5° - Sblocca la porta Pocket (Clementoni)

Una piccola escape room con tanti quesiti matematici è uscita dalla mente di Francesco Berardi. 

Le regole sono semplicissime e la tensione al tavolo si sente durante tutta la partita! Da provare!
4° - Celestia (Ghenos Games)

Il gioco è sugli scaffali da tanti anni, ma non avevo mai avuto l'occasione di provarlo fino a quest'estate!

Celestia è un family game nel quale bisogna rischiare per vincere o perdere tutto! 

potete guardare il mio tutorial
3° - Imagine Family (Asmodee Italia)

Quasi tutti amano giocare a Pictionary, ad esclusione di quelli che non sanno disegnare!

Beh questo team di game designer giapponesi ha risolto il problema unendo le idee di Bruno Munari a quelle del pictionary creando Imagine!

La versione family è più semplice e veloce! Adatta per chi non è ancora entrato nel mondo dei giochi da tavola!


2° - Fiabe di Stoffa (Asmodee Italia)

Finalmente l'abbiamo comprato! E devo ammettere che l'ho trovato bellissimo.
Il regolamento è semplice, anche se la spiegazione è un po lunga e potreste incontrare difficoltà se i bambini non hanno molta pazienza!

Il singolo capitolo dura circa 20-40 minuti.

A breve farò un pezzo di confronto tra Mice and Mystic e Fiabe di Stoffa ed un tutorial!

Adatto a partire dagli 8 anni, a meno che il bambino non giochi già e riesca a stare almeno 30-40 minuti al tavolo!
1° - Planet (Oliphante)

Abbiamo sempre sognato di costruire un pianeta e popolarlo di animali. Ed ecco che è arrivato Planet!
Nel quale dovremo popolare un pianeta e riempirlo di forme di vita creando un ecosistema.

Un modo non soltanto per divertirci ma anche per far riflettere sulla fragilità del nostro pianeta!

Adatto a partire dagli 8 anni!


lunedì 14 dicembre 2020

Storyboardgame Kidz - una nuova avventura

Da qualche settimana è iniziata una nuova avventura: Storyboardgame Kidz. Era parecchio tempo che volevo iniziare un’esperienza seria su youtube ma non riuscivo a trovare il tempo per creare un prodotto di qualità.



Si è vero qualcuno di voi ha iniziato a seguire il mio canale youtube dove faccio tutorial e gameplay di giochi per bambini e famiglie. Ma quello è un esperimento nel quale, da un lato cerco di fare esperienza su come fare video su youtube, dall’altra è un modo divertente per giocare in due con mia figlia. Penso che quei video possano dare un aiuto ai genitori che non conoscono i giochi da tavolo per capire come si giocano alcuni giochi e spiegare più facilmente le regole.


Al termine del lockdown mi ha contattato Fulvio per avere un parere sul format di StoryboardGame e sono rimasto folgorato dal suo modo di raccontare il gioco da tavola. Nei mesi successivi, ci siamo incontrati qualche volta con i figli a giocare e ho subito capito che c’era un’affinità sul modo in cui vediamo i giochi da tavola: un modo per stare assieme con la nostra famiglia ed i nostri amici, per avere del tempo di qualità con i ragazzi e magari riuscire ad insegnare qualcosa attraverso il gioco.


L’idea di Storyboardgame mi piace tanto: raccontare un gioco come il trailer di un film sposta l’attenzione dalle meccaniche del gioco all’esperienza vissuta al tavolo. Credo che questa cosa sia geniale, soprattutto con i bambini che si calano nella magia del gioco e si sentono le pedine dei loro giochi! 


Non ricordo neanche più a chi sia venuta l’idea per primo, ma nel giro di un mesetto avevamo capito come costruire un episodio di StoryboardGame Kidz: Fulvio si sarebbe occupato di narrare il gioco e girare i suoi spettacolari trailer, avrebbe illustrato il gioco; io, per la prima volta, ci avrei messo la faccia fornerndo qualche indicazione educativa sui giochi scelti.

Siamo convinti che questa accoppiata possa far capire al pubblico dei non gamer, quanto possa essere divertente e coinvolgente giocare! Come possa essere un’alternativa all’intrattenimento nelle nostre famiglie. 


Siamo partiti dai titoli con i quali avevo più esperienza e che mi avevano colpito di più negli ultimi anni: Spindarella e Il Tesoro Sfavillante! Due giochi che avevo comprato e regalato ad Emma per i natali degli anni passati. Beh a dire la verità la scatola di Spindarella che avevo regalato ad Emma era scomparsa durante un evento e Miss Meeple ci aveva regalato la sua copia ricevuta in review!


Sia StoryboardGame, sia Educere Ludendo, non si rivolge infatti al pubblico degli esperti del settore. Entrambi vorremmo parlare a chi non ha mai giocato a giochi da tavolo, a chi sta cercando qualcosa di interessante da fare nella proprie famiglie o nella cerchia di amici.


E’ una nuova avventura per me che si affianca a quella di Educere Ludendo, sia blog e nel neo nato canale youtube; che si affianca al lavoro bimestrale che faccio su ioGioco; a quello di divulgazione sul territorio che faccio nella mia zona; a quello di progettazione di giochi che per ora è solo un hobby ma che spero presto diventi qualcosa di più!


Se volete sostenerci avete una sola cosa da fare: mettete un like a Storyboardgame Kidz e inviate a qualche amico uno dei nostri video da guardare.


Ci vediamo presto!!!! 

mercoledì 25 novembre 2020

HedgeHog Roll - Tutorial & Gameplay #16

Oggi vi parlo di un gioco del vincitore 2020 del KinderSpiel des Jares, il gioco dell'anno per bambini! 
Hedge Hog Roll è uno gioco per famiglie e bambini a partire dagli 4 anni! 
Si può giocare sia competitivo che cooperativo, ed ha una meccanica particolarmente originale!

Meccaniche di gioco

  • raccolta risorse
  • percorso
  • cooperativo/competitivo

Età consigliate 

Il gioco è segnato a partire dai 4 anni, ma personalmente lo suggerisco non prima dei 5!

Aspetti educativi

Mentre si gioca bisogna imparare a contenere la forza quando si tira, ma anche a non tirare troppo piano. Bisogna stare attenti a quando reintrodurre le risorse, è questo non è un compito facile, sopratutto a 4-5 anni. Ma anche dopo non è immediato.

La variante cooperativa ci mette tutti sullo stesso piano permettendoci di "fare squadra" ed imparare a perdere assieme. Occorre stare attenti e dosare la difficoltà in modo che si senta la tensione di perdere e che ci sia sempre circa un 50% di partite in cui si perde.

Nota, i ricci sono animali carnivori e non mangiano funghi, mele o foglie. Si nutrono principalmente di lombrichi ed piccoli insetti!

AutoreUrtis Sulinskas   
Editore/Distributore  Dal Tenta
Numero di giocatori1-4
Durata15-20 minuti
Età4-99
Prezzo19€

mercoledì 18 novembre 2020

Lumache Da Corsa - Tutorial & Gameplay #15

Oggi vi parlo di un gioco semplicemente geniale! 
Lumache da corsa è uno gioco competitivo per famiglie e bambini a partire dagli 4 anni che ci ha particolarmente conquistato!
Nel corso della ogni giocatore dovrà cercare di far arrivare al podio 3 lumache per conquistare più punti degli avversari. Più lumache porterete al podio più accumulerete punti!

Potete guardare il tutorial sul nostro canale youtube! 

Meccaniche di gioco

  • Percorso
  • Dadi
  • Obiettivi Segreti

Età consigliate 

Il gioco è adatto a partire dai 5 anni! 

Aspetti educativi

Mentre si gioca bisogna imparare a scegliere quale lumaca muovere per far arrivare le proprie favorite sul podio! La scelta è abbastanza intuitiva ma potremo anche decidere di nn muovere una delle nostre lumache per bloccare quelle che non vogliamo far arrivare!
Aspettatevi cmq delle rimonte pazzesche e delle corse sul filo del rasoio!
Far correre le lumache non è mai stato così emozionante!


Autore Wilfried E Marie Fort 
Editore/Distributore   Haba
Numero di giocatori 2-4
Durata 15-20 minuti
Età 5-99
Prezzo 28€